Home Informazioni pratiche Viaggi: qual è il passaporto più potente del mondo?

Viaggi: qual è il passaporto più potente del mondo?

434
0

I passaporti non sono tutti uguali e l'elenco dei più potenti nel mondo cambia costantemente in base a diversi fattori, tra cui la possibilità di viaggiare senza visto. Quale è attualmente il passaporto più potente al mondo?

Uno dei fattori più determinanti nelle classifiche internazionali di passaporti è il numero di possibilità che offrono per viaggiare senza il bisogno di un visto.

Infatti, mentre alcuni passaporti permettono ai loro titolari di viaggiare liberamente in molti paesi, altri costringono i viaggiatori ad attendere un visto per mesi prima di poter finalmente fare le valigie e mettersi in viaggio verso l'aeroporto.

Gli hanno ora il passaporto più potente del mondo

In uno studio recente, Nomad Capitalist, una società di consulenza in materia fiscale e di immigrazione citata da Mirror, ha classificato il passaporto degli Emirati Arabi Uniti (EAU) come il più potente del mondo.

I possessori di un passaporto rilasciato dalle autorità di questo paese del Golfo hanno il documento di viaggio più potente al mondo. Nel suo studio, Nomad Capitalist ha valutato il valore dei passaporti di quasi 200 paesi in base a cinque fattori principali.

Si tratta della possibilità di viaggiare senza visto, la tassazione dei residenti che vivono in paesi stranieri, la percezione, la possibilità di avere una doppia nazionalità e la libertà individuale. Secondo questo studio, gli Emirati Arabi Uniti offrono nuovi privilegi di viaggio senza visto e non prevedono un'imposta sul reddito.

Leggi anche :  Viaggio in aereo: attenzione a questo errore durante l'imbarco

Questo ha portato il loro passaporto in cima alla lista dei passaporti con il valore più alto al mondo. Il passaporto degli Stati Uniti, per esempio, si colloca al 43° posto, principalmente perché il paese impone delle tasse ai cittadini che vivono all'estero.

Passaporti: gli Emirati Arabi Uniti sono il “vincitore del decennio”

Secondo la Direttrice delle operazioni e delle vendite di Nomad Capitalist, Jovana Vojinovac, gli Emirati Arabi Uniti sono il “vincitore del decennio”, perché hanno “aggiunto 106 nuovi paesi senza visto negli ultimi dieci anni”, che sono inoltre “paesi con tassazione zero”.

Citando l'esempio degli Stati Uniti, ha aggiunto: “Potresti teoricamente vivere sulla luna se sei un cittadino americano, ma dovresti comunque pagare le tasse negli Stati Uniti”. Secondo lei, alcuni viaggiatori erano soliti diffidare degli EAU, perché è un paese a predominanza musulmana.

Leggi anche :  Hotel: 5 trucchi e consigli di esperti per prenotare

“Alcuni lo confondevano addirittura con l'”, ha notato. Ma poco a poco, le persone hanno iniziato a capire che questo paese ha “politiche di visto molto liberali ed è molto accogliente per gli stranieri, per gli investimenti …”.

Nello studio condotto da Nomad Capitalist, il fattore più importante era la possibilità di viaggiare senza visto. Tuttavia, l'indagine ha preso in considerazione anche l'ammontare delle tasse, la percezione del paese, la possibilità di ottenere la doppia nazionalità e le libertà individuali di cui godono i residenti.

L'indagine ha assegnato i punteggi più bassi ai paesi che impongono tasse ai loro cittadini, dovunque vivano, come gli Stati Uniti. Ad esempio, i paesi che permettono ai cittadini di trasferirsi altrove per evitare le tasse hanno ottenuto un punteggio di 20 a 30, i paesi che non tassano i redditi esteri un punteggio di 40 e i paesi dove le tasse sono nulle un punteggio di 50.

Inoltre, i paesi che proibiscono rigorosamente la doppia cittadinanza, come la , hanno ottenuto un punteggio di 10, mentre quelli che permettono la naturalizzazione hanno ottenuto un punteggio di 50.

4.5/5 - (8 votes)

Come giovane media indipendente, Aviomedia ha bisogno del vostro aiuto. Sosteneteci seguendoci e segnalandoci su Google News. Grazie per il vostro sostegno!

Seguici su Google News